Loading...
La salute nel piatto2023-08-18T06:29:47+00:00

La salute nel piatto

Le abbuffate

Novembre 16, 2020|

∼ Le abbuffate ∼ "Tutto ha inizio con il pensiero fisso del cibo a cui rinuncio quando sono a dieta. Questo si trasforma ben presto in un intenso desiderio di mangiare. All'inizio mangiare mi dà [...]

Una giornata tipo dall’ebook “La salute nel piatto - Primavera” 🌸☕️ Colazione con blondies di ceci e cioccolato🍝Pranzo con risotto con asparagi e prosciutto crudo 🍎 Merenda con fragole al cioccolato 🐟 Cena con filetti di nasello gratinati con spinaci Nell’ebook potrai trovare queste e tante altre idee di piatti e di ricette:🌸 56 idee di pasti principali divisi in 4 menù settimanali. Ogni giornata ha un pasto più ricco di carboidrati e un pasto più proteico. Questo ti permette di scambiare tra loro i pasti e le varie giornate (o di alternare queste idee all’interno della tua alimentazione abituale)🌸 7 idee di colazioni e 7 idee per delle merende sfiziose Trovi la presentazione dell’Ebook nelle storie in evidenza, mentre per l’acquisto basta andare sul mio sito (link in bio) ... See MoreSee Less
View on Facebook
Diamo il benvenuto alla primavera 🌸 con un nuovo ebook “La salute nel piatto - Primavera” Cosa troverai in questo ebook? ❇️ Piccola parte introduttiva con indicazioni per una sana alimentazione 🥙❇️ I vegetali di stagione in primavera e le loro proprietà 🍓❇️ 4 menù settimanali da lunedì a domenica, con pranzi e cene, per un totale di 56 idee 💡 di pasti principali adatti a questa stagione, con relative ricette e foto ❇️ 7 idee primaverili per la colazione e 7 idee per la merenda Se non sai mai cosa preparare da mangiare e non hai idee, questo ebook fa per te! Puoi acquistarlo sul mio sito: www.dietistavalentinamasi.com/shop/ In sconto fino a Pasqua! #alimentazionesana #menùsettimanale #ideepiattisani #ricette #ricettesane #primavera ... See MoreSee Less
View on Facebook
Parliamo di… FRUTTA SECCA 🥜 ❇️ Tra la frutta secca (a guscio/oleosa) rientrano noci, nocciole, anacardi, mandorle, pinoli, pistacchi… anche le arachidi (botanicamente sono legumi, ma nutrizionalmente le consideriamo frutta secca)❇️ La frutta secca è ricca di grassi insaturi e fibre, utili per la regolarità intestinale e per altre problematiche (tipo il colesterolo o la glicemia alta). Contiene inoltre varie vitamine, minerali e sostanze ad azione antiossidante: vitamina E, magnesio, vitamine del gruppo B...❇️ La porzione di consumo consigliata dalle linee guida è pari a 30g❇️ La possiamo inserire nella nostra giornata alimentare in vari momenti, per esempio a colazione con lo yogurt, o come snack durante la giornata ma anche per arricchire i pasti principali ❇️ Un po’ più di attenzione al consumo di frutta secca la deve tenere chi soffre di infiammazione intestinale (es. morbo di chron o rettocolite ulcerosa) e chi ha allergie: ovviamente allergia alla frutta secca, ma anche allergie a betulla o graminacee (che possono avere una cross-reattività con la frutta secca) e allergia al nichel Se anche a te piace la frutta secca metti ❤️ E se hai qualche curiosità sulla frutta secca scrivimela nei commenti ... See MoreSee Less
View on Facebook
Se anche tu ti trovi a non aver tempo ⏱️ da dedicare alla cucina, questo post fa per te! Menù settimanale con piatti pronti, dove l’unica cosa che c’è da fare è assemblare gli ingredienti oppure riscaldarePrima di vedere il menù però una piccola precisazione ⚠️Queste idee possono essere un aiuto per giornate in cui il tempo per cucinare è poco e quindi il rischio è di ricadere sempre su piatti pronti di scarsa qualità, su piadine, panini, affettati e formaggi. I pasti che trovi nel post sono un’alternativa a questi e ti permettono comunque di variare l’alimentazione e di mantenerla bilanciata.È sempre meglio però cercare di optare per piatti cucinati da noi. I piatti pronti infatti hanno vari svantaggi:- una qualità di ingredienti che più bassa rispetto a qualcosa che ci prepariamo noi stessi- un contenuto di sale 🧂 e conservanti maggiore (anche se quelli che trovi in questo post sono tra quelli con ingredienti migliori)- un prezzo 💲 superiore rispetto all’acquistare le materie prime - un utilizzo di plastica ♻️ molto altoQuindi, no ad un consumo quotidiano di questi prodotti, ma possiamo utilizzarli come salva-pasto, nei momenti di difficoltà!Vediamo insieme queste idee 💡 Lunedì: ❇️ pranzo con pane 🍞 di segale con hummus di ceci e carote crude 🥕 ❇️ cena con insalata con farro, fagiolini e pollo 🍗 Martedì: ❇️ pranzo con fregola con zucca 🎃 e feta❇️ cena con pesce 🐟 al pomodoro (che si trova nella maggior parte dei reparti di gastronomia del supermercato) con contorno di broccoli 🥦 al vapore Mercoledì:❇️ pranzo con insalata 🥗 con filtti di sgombro e un pacchetto di cracker integrali❇️ cena con zuppa 🍲 toscana con legumi e cerealiGiovedì❇️ pranzo con insalata con lenticchie, verdure e mandorle❇️ cena con bresaola con cicoria 🥬 e wasaVenerdì:❇️ pranzo con insalata con grana, olive 🫒 e crostini❇️ cena con piadina 🫓 di farro con salmone affumicato e zucchine grigliateSalva il post per avere sempre queste idee a portata di mano e se pensi che possa essere utile a qualcuno condividilo nelle storie 💫 ... See MoreSee Less
View on Facebook
Porridge: lo sapevi che si può preparare in modi diversi?1) Cottura standard: i vari ingredienti si aggiungono in un pentolino con latte/bevanda vegetale/acqua e si cuoce sul gas. Per 30g di avena si possono usare 120ml di liquido.2) Per assorbimento: la sera prima si uniscono i vari ingredienti (liquido compreso) e si lascia a riposo tutta la notte. Per 30g di avena si possono usare 100ml di liquido. In questo caso ti consiglio di aggiungere anche 2 cucchiaini di semi di chia. 3) Al microonde: si uniscono i vari ingredienti in una ciotolina e si cuoce in microonde per 2 minuti. Per 30g di avena si possono usare 80ml di liquido.4) Cottura al forno: si uniscono i vari ingredienti in uno stampino monoporzione e si cuoce in forno a 180° per 30 minuti. Per 30g di avena si possono usare 150ml di liquido e conviene aggiungere una banana matura schiacciata. E tu generalmente come lo prepari? ... See MoreSee Less
View on Facebook
Bere sufficiente acqua è fondamentale anche in inverno ❄️ Le temperature più basse però non ci invogliamo molto a bere e, a differenza del periodo estivo, percepiamo un senso di sete inferiore.Ecco quindi 3consigli per cercare di bere di più:1️⃣ Prepara tisane e infusi: soprattutto se lavori in un ambiente freddo tenere a portata di mano un thermos con infusi o tisane caldi ti aiuterà sicuramente a bere, rispetto all’avere una bottiglia di acqua fredda2️⃣ Prova a stabilire degli orari: ci sono persone che si trovano bene a bere ad orari fissi, per esempio un bicchiere prima di ogni pasto + altri 2-3 bicchieri nel corso della giornata. Sono d’aiuto anche le borracce con tacche orarie (che si possono anche fare in autonomia)per avere un obiettivo da raggiungere nei vari momenti della giornata.3️⃣ Tieni sempre a portata di mano una boraccia o una bottiglietta d’acqua: che tu sia al lavoro o in giro per fare commissioni, a riposarti sul divano o a fare una camminata, tenere una borraccia in borsa o appoggiata vicino a dove sei ti aiuterà a bere (quante volte capita infatti di avvertire sete ma non abbiamo l’acqua a portata di mano e quindi rimandiamo).E tu hai altri consigli per bere di più in questa stagione? Fammelo sapere nei commenti ... See MoreSee Less
View on Facebook
5 idee per i tuoi pasti di gennaio ❄️ ❇️ Zuppa di ceci, pomodoro e spinaci con crostini❇️ Pasta con sugo di barbabietola e stracchino❇️ Bocconcini di pollo all’uva con finocchi e pane❇️ Salmone al forno con patate dolci e broccoli❇️ Torta salata con radicchioNei prossimi giorni condivido nelle storie le varie ricette. C’è qualche piatto che ti ispira di più? Scrivimelo nei commenti 👇🏻 ... See MoreSee Less
View on Facebook
Panettone in lievitazione, altri 4 mesi ed è pronto! Da gennaio inizierò a concordare con le persone che seguo le modalità per gestire al meglio il nostro percorso durante la pausa che farò da inizio aprileNe approfitto per farvi tanti auguri di buone feste e buon Natale!! 🎄 ... See MoreSee Less
View on Facebook
Sei a corto di idee per i tuoi regali di Natale? 🎁 Questo post fa per te! 5 idee di regali in barattolo che puoi preparare a casa in pochissimo tempo e regalare a chi vuoi, che il cibo è sempre un regalo utile e apprezzato 😋E qui puoi trovare un po’ di opzioni per tutti i gusti!🎄 Biscottini alle noci 🎄 Zuppa di lenticchie🎄 Cioccolata calda 🎄 Risotto ai funghi🎄 Porridge al gusto “strudel”Per prepararli ti basterà solo mettere nel barattolo gli ingredienti indicati e allegare un bigliettino con le istruzioni per la preparazione.Ti piace come idea? Fammelo sapere nei commenti e ricordati di salvare il post (che potrebbe anche tornarti utile per l’anno prossimo 😄)#lasalutenelpiatto #ricette #regalidinatale #natale #christmas #ideeregalo ... See MoreSee Less
View on Facebook
Il cavolo nero 🥬 è una delle verdure dell’autunno 🍂 e dell’inverno ❄️ Appartiene alla famiglia delle crucifere, come i broccoli, i cavoli e i cavolfiori È ricco di nutrienti, come la vitamina K, i folati, il calcio, il ferro ed il sulforafano, un potente antiossidante con effetti antitumorali.Il cavolo nero è utile per la salute delle nostre ossa , grazie al suo contenuto di vitamina K e calcio. È anche importante per supportare il sistema immunitario 🦠 e la salute dei nostri occhi 👀 , dato che è ricco di vitamina C e beta-carotene.Inoltre ha un buon contenuto di fibre, utile per stimolare la peristalsi intestinale in caso di stitichezza 🐌 Per chi soffre di sindrome dell’intestino irritabile attenzione ⚠️ , perché il cavolo nero, come tutte le crucifere, può causare gonfiore e meteorismo. Può avere anche un alto contenuto di nichel, motivo per cui il suo consumo va valutato nelle persone che hanno allergia al nichel.Il cavolo nero è una verdura molto versatile in cucina, lo si può usare 🥬 per fare pesti per condire la pasta🥬 come contorno saltato in padella con aglio e peperoncino 🌶️ 🥬 cotto al forno in modo da ottenere delle chips croccanti🥬 come ingrediente di zuppe insieme ai legumi 🫘 E a te piace il cavolo nero? Come lo prepari? ... See MoreSee Less
View on Facebook
Torna in cima